Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per info.... Cookie Policy

Regolamento - ARI Lecce - IQ7AF - Associazione Radioamatori Italiani
Statuto

Art.1

La sezione A.R.I. di Lecce è creata con lo scopo di riunire e rappresentare, presso gli organi regionali e centrali della A.R.I., i Radioamatori iscritti nello spirito e nell’attuazione dello statuto sociale.

 


Art.2

La sezione ha sede legale e amministrativa in Lecce.

 


Art. 3

La sezione è costituita da soci effettivi, juniores e ordinari.

 


Art. 4

La definizione, i diritti e i doveri dei soci sono disciplinati dagli art. 6, 7 e 8 dello statuto sociale della A.R.I.

 


Art. 5

Tutte le persone fisiche di ineccepibile moralità, aventi piena capacità giuridica e che non possono rivestire la qualità di socio perché non in possesso della licenza per impianto ed esercizio di stazione di radioamatore, possono, se SWL, far parte della sezione ,sostenendone gli scopi e le iniziative.

 


Art. 6

Le modalità di ammissione a socio effettivo e juniores sono disciplinate dallo art. 9 dello statuto sociale dell’A.R.I.

 


 Art. 7

Il parere della sezione sulla domanda di ammissione dei Soci effettivi e juniores viene espresso dal Consiglio Direttivo della sezione e formalizzato dal Presidente alla segreteria Generale dell’A.R.I .

 


Art. 8

 I soci effettivi e juniores della sezione, in conformità agli art. 5 e 7 dello statuto sociale dell’A.R.I.,sono tenuti a:

a) essere soci dell’A.R.I.;
b) versare la quota sociale annua fissata dal consiglio direttivo nazionale
c) corrispondere alla sezione A.R.I. di Lecce, ove il consiglio lo ritenga opportuno,una contribuzione supplementare per spese di gestione;
d) osservare il regolamento interno della sezione.


Possono volontariamente versare contributi straordinarialla sezione.

 


Art. 9

I soci onorari di, la cui definizione e attribuzione sono disciplinate dall’art. 8 dello statuto sociale dell’A.R.I.,sono proposti dal Consiglio Direttivo della sezione al Consiglio Direttivo dell’A.R.I.

 


Art. 10

La qualità di socio effettivo e juniores della sezione si perde per recesso o per eslusione a norma dell’art.12 dello statuto sociale dell’A.R.I. e dei successivi art.13, 14, 15, dello stesso statuto che regolano la materia. L’osservanza di dette norme e i provvedimenti relativi sono presi dal Consiglio Direttivo della sezione. L’interessato può appellarsi all’Assemblea.

 


Art.11

Sono Organi della sezione:

a) l’Assemblea;

b) il Consiglio Direttivo

b) il Collegio dei Sindaci.

 


Art. 12

 L’Assemblea della sezione si compone di tutti i soci effettivi in regola con la quota sociale.

 


Art. 13

L’Assemblea di Soci si riunisce in seduta ordinaria almeno una volta all’anno ed in seduta straordinaria tutte le volte che il Consiglio Direttivo lo ritenga opportuno o quando la richiesta, formulata per iscritto, venga da almeno un terzo dei Soci effettivi in regola con la quota sociale.

 


Art. 14

 L’Avviso di convocazione dell’Assemblea dovrà inviarsi ai Soci della sezione con un margine di tempo minimo di 7 giorni a mezzo lettera circolare.

 


Art. 15

Per la valida costituzione dell’Assemblea, sarà necessaria la partecipazione di almeno i due terzi degli iscritti, in prima convocazione. L’Assemblea sarà comunque validamente costituita in seconda convocazione, qualunque sia il numero dei partecipanti. Saranno valide le deliberazioni approvate a maggioranza assoluta.

 


Art. 16

Le delibere approvate dall’Assemblea , saranno affisse all’albo della sezione per un periodo non inferiore ai trenta giorni ed impegneranno i Soci all’osservanza.

 


Art. 17

L’Assemblea ordinaria approva il bilancio preventivo e consuntivo della sezione e il programma di attività. L’Assemblea straordinaria, a maggioranza qualificata dei
due terzi dei Soci,potrà modificare il presente regolamento e delibererà su tutto quanto non previsto dal primo comma del presente articolo.

 


Art. 18

L’Assemblea ordinaria e straordinaria è presieduta dal Presidente o, in caso di suo impedimento, dal v.Presidente ovvero,in assenza di entrambi, da un Socio all’uopo eletto dall’Assemblea.
Segretario dell’Assemblea è il segretario della sezione.

 


Art. 19

Le votazioni assembleari avvengono per acclamazione, per appello nominale o per scrutinio segreto ove esplicitamente richiesto. In tal caso,l’assemblea nomina due scrutatori.

 


Art. 20

Di quanto discusso e deliberato in Assemblea sarà redatto a cura del segretario, sommario verbale da riportare su apposito registro.Detto verbale, firmato dal Presidente e dal Segretario, verrà affisso all’albo della sezione ove richiesto, sarà letto nel corso della riunione immediatamente successiva.

 


Art. 21

Il Consiglio Direttivo della Sezione è composto da sette Consiglieri eletti.secondo le norme previste dal presente regolamento, tra iSoci in regola con la quota sociale al momento delle votazioni.
Il Consiglio Direttivo, a mezzo votazione,conferisce nel suo seno l’attribuzione delle cariche sociali come segue:

a) Presidente;

b) Vice Presidente;

c) Segretario;

d) Tesoriere;

e) Coordinatore tecnico;

f) QSL manager.

 



Art. 22

 Il Consiglio Direttivo dura in carica tre anni.In caso di vacanza, fino a un massimo di due Consiglieri durante il triennio, il Consiglio Direttivo potrà provvedere a sostituirli cooptando quali Consiglieri altri Soci effettivi. I Consiglieri così nominati durano in carica sino allo scadere del triennio. Le elezioni devono però essere senz’altro indette qualora i Consiglieri venuti a mancare siano più di due.In tal caso i Consiglieri chiamati eventualmente in precedenza dal Consiglio, decadono con lo stesso.

 


Art. 23

Il Presidente ha la rappresentanza legale della sezione, e a lui devoluta la firma sociale cui provvederà di persona ovvero tramite delega.Il Consiglio Direttivo può delegare parte delle proprie attribuzioni a uno o più dei propri membri per la direzione amministrativa della gestione o per altri incarichi tecnici.Il Consiglio Direttivo può anche delegare incarichi tecnici a Soci non facenti parte del Consiglio. La firma nei confronti di banche, amministrazione delle Poste ecc. è devoluta congiuntamente al Presidente e al Tesoriere.

 


Art. 24

 Il v.Presidente sostituisce ufficialmente il Presidente in sua assenza o in caso di suo impedimento.

 


Art. 25

Il Segretario redige i verbali assembleari e quelli delle sedute del Consiglio Direttivo su appositi registri che saranno sempre a disposizione dei Soci che ne facciano richiesta. Attende al disbrigo di tutta la corrispondenza e delle pratiche della sezione con esclusione di quelle contabili.

 


Art. 26

Il Tesoriere provvede alla tenuta dei registri contabili che potrà, su autorizzazione del Presidente sentito il Collegio Sindacale, sottoporre in visione ai Soci che ne facciano richiesta scritta e motivata. Cura la raccolta delle quote sociali e dei contributi straordinari.Redige il bilancio preventivo e consuntivo da sottoporre alla approvazione del Consiglio Direttivo e dell’Assemblea. Tiene il registro di inventario della sezione.

 


Art. 27

Il Coordinatore Tecnico sovrintende al C.E.R. e cura tutte le inziative e attività di sezione a carattere preminentemente tecnico. Organizza eventuali radio-assistenze a com-
petizioni sportive o altre attività.

 


Art. 28

 Il QSL Manager cura l’invio delle QSL alla Segreteria Generale dell’A.R.I. e la distribuzione delle stesse ai Soci della Sezione, provvede al rilascio di eventuali diplomi, provvede a sottoscrivere abbonamenti a riviste specializzate e a bollettini di informazione radiantistica, deliberati dal Consiglio Direttivo. Funge da vice segretario.

 


Art. 29

Il Consiglio Direttivo si riunisce almeno una volta ogni due mesi e comunque tutte le volte che il Presidente lo ritenga opportuno ovvero quando la richiesta venga dalla maggioranza dei Componenti del Consiglio. Si dovrà inoltre riunire almeno sette giorni prima di ogni assemblea. Alle adunanze del Consiglio Direttivo partecipa, senza diritti deliberativi, il Presidente del del Collegio Sindacale ed i delegati regionali di sezione.

 


Art. 30

Per la validità delle adunanze del Consiglio Direttivo è richiesta la presenza di almeno quattro membri e qualora si verifichi parità di voti, è decisivo il voto del Presidente. Le stesse sono presiedute, in assenza del Presidente, dal Vice Presidente e, in assenza di questi, dal Consigliere anziano. Di tutte le riunioni del Consiglio Direttivo sarà redatto sommario verbale su apposito registro.

 


Art. 31

Il Collegio dei Sindaci è composto da tre memri eletti in concomitanza con le elezioni del Consiglio Direttivo tra i Soci aventi i requisiti richiesti per i Consiglieri. Il Collegio dei Sindaci elegge nel suo seno il Presidente. Ai Sindaci spetta il controllo generale sull’amministrazione dell’Associazione, la revisione del bilancio consuntivo e la composizione delle vertenze tra soci.

 


Art. 32

Tutte le cariche sociali sono gratuite. Esse danno diritto al solo rimborso delle spese eventualmente sostenute per incarichi autorizzati dal Consiglio Direttivo. Il Consiglio Direttivo può deliberare che siano rimborsate in tutto o in parte le spese vive sostenute da coloro che devono partecipare a riunioni nazionali e regionali, ad eventuali contest o spedizioni.

 


Art. 33

 Il patrimonio della Sezione è costituito dalla sede(se di proprietà) e dal suo arredamento, dalla biblioteca, dalle dotazioni ed apparecchiature tecniche, da eventuali donazioni, versamenti straordinari fatti da Soci o da terzi. Le eventuali eccedenze attive della gestione annuale vanno riferite al nuovo esercizio. L’Assemblea, su proposta del Consiglio Direttivo può deliberare il loro investimento per l’aumento de patrimonio sociale.

 


Art. 34

Le elezioni avvengono in conformità con quanto all’uopo previsto dallo Statuto Generale dell’A.R.I. e con il voto attivo e passivo di tutti i Soci in regola con la quota sociale per l’anno in cui esse vengono effettuate. Esse dovranno svolgersi non oltre il mese di febbraio dell’anno successivo a quello di scadenza del triennio.

 


Art. 35

Il Consiglio Direttivo curerà l’esposizione della lista dei Soci effettivi elettori ed eleggibili in regola con la quota sociale. L’assemblea nominerà il seggio elettorale che sarà composto da tre Soci aventi diritto al voto.

 


Art. 36

 Dell’esito delle votazioni sarà redatto apposito verbale sul registro dei verbali assembleari a cura degli scrutatori e il suo estratto sarà inviato alla Segreteria Generale A.R.I. e sarà affisso all’albo di sezione.

 


Art. 37

In caso di scioglimento della Sezione l’attivo netto sarà devoluto per intero all’AMSAT o ad istituzioni di beneficenza, in conformità con quanto sarà deliberato dall’Assemblea.

 


Art. 38

Per tutto quanto non previsto dal presente Regolamento, si fa rinvio allo Statuto Generale dell’A.R.I.

 



 

 

 

LOGIN

Chi è OnLine

Abbiamo 39 visitatori e nessun utente online

Ultimi Utenti Registrati

  • julietcampion22
  • IU7GSR
  • IZ7IDQ
  • HB9DTK
  • IW7CRP
  • IU7IGU
  • IU7IRG
  • IU7IGQ

QRZ.COM


Cerca in QRZ.COM

eQSL.cc


Check your eQSL


Created by PA4RM

Radio Propagations


Solar X-rays:
Status
Geomagnetic field:
Status
D-Region Absorption
Prediction:
Status
Created by PA4RM