Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Per info....Leggi Qui

Il prefisso della Nuova Zelanda per il lockdown

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Cosa è successo ai prefissi della Nuova Zelanda?

Stamani, in una uscita in radio prima del consueto appuntamento con lo smart working, resosi necessario dall'epidemia causata dal corona virus, mi sono imbattuto in una stazione piuttosto lontana...

Nel rumore dei 30 metri mattutini, ho ascoltato un nominativo che non mi giungeva affatto sconosciuto: ZM2AGY, Tony. Ricordo con facilità i callsign di stazioni per le quali ho dovuto un po` combattere e questo era uno di quelli: infatti il Tony che ricordavo e che avevo collegato era ZL2AGY.

Una domanda mi è sorta spontanea: che fine ha fatto il prefisso della Nuova Zelanda?

La risposta è venuta visitando il profilo di QRZ.COM dell'amico Tony: il governo dell'arcipelago ha varato stringenti misure che impongono il lockdown di tutte le attività, esattamente come da noi, per limitare il contagio del COVID-19. I radioamatori che lo desiderano, quindi, possono lasciare per qualche tempo il vecchio prefisso ed adottare, per qualche tempo, il nuovo ZM.

Un modo come un altro per dire: #RestateACasa! E se siete cacciatori di prefissi, potete approfittare per collegare in questi giorni la Nuova Zelanda...